sabato 31 marzo 2007

FIRMIAMO...

Io davvero nn capisco,solo in Italia succedono queste cose?
Come si può,cambiare una legge VOLUTA dai più, per "allinearsi ad una direttiva europea"???
Ma nn abbiamo gia dato a questa COMUNITA' EUROPEA?
Perchè buttare al macero la nostra cultura enogastronomica?
Perchè dovrei tornare a mangiare qualcosa di cui nn so un emerito piffero?
Solo per poterci allineare alle direttive europe?
Come disse qualcuno...IO NN CI STO!!!
Allora firmo!!!...:-)))

http://associazione.slowfood.it/associazione_ita/ita/difendiamoletichetta.lasso

PESTO DI...





Quando arriva la primavera a me prende una voglia irrefrenabile di pesto.



Ma nn solo quello tradizionale,anche di,fave, piselli,rucola e come in questo caso di zucchine!



Li uso poi per lasagne leggere(ne preparerò una per pasqua :-) )pasta,bruschette ecc...ecc..
PENNE ALLA SOIA CON PESTO DI ZUCCHINE
400 gr. Penne alla soia
500 gr di zucchine piccole e chiare
1 mazzetto di basilico
1 pugno di prezzemolo
1 spicchio di aglio molto piccolo(facoltativo)
1 cucchiaio di mandorle pelate(nn tostate)in polvere
Grana e pecorino in parti uguali
Evo leggero quanto basta
Bollire le zucchine,scolarle e farle raffreddare.In una padella antiaderente, schiacciarle con una forchetta (nn passatele con il mixer mi raccomando)e con fuoco dolce far asciugare tutta l'acqua che emetteranno,una volta pronte e anocra calde versate in una terrina, aggiungete l'olio sino ad ottenere una crema,lasciate raffreddare.
Pestare il basilico e l'aglio insieme al prezzemolo,aggiungere la polvere di mandorle e i formaggi versare sul pesto,amalgamare bene,il pesto è pronto per condire le penne!
Omettendo i formaggi,il pesto si può mettere in piccoli vasetti,si sterilizzano e si conservano a lungo,quando vorrete utilizzarli,basterà aggiungere il formaggio...
  • (Clicca su immagine per ingrandire)

giovedì 29 marzo 2007

CANNELLA...

Anch'io faccio mia questa petizione,nn conosco personalmente Cannella,ma ho sempre letto il suo blog e trovo che lei sia davvero una persona carina e disponibile,ecco perchè DEVE tornare,dai Cannella torna..."questa casa aspetta te" ;-))))

venerdì 23 marzo 2007

AIL...


http://www.ail.it/eventi/uova07_1.asp

Comprare le uova di pasqua facendo del bene!!!

giovedì 22 marzo 2007

15 CM DI...CIAMBELLONE!!!



E' un classico per colazione,si mantiene morbido e fresco per più di una settimana...

E' la rielaborazione di un ciambellone all'acqua,preso anni fà da un sito di cucina





5 uova

Farina 400 gr, di 00 e 100 di frumina diversamente usate quella del mulino bianco già miscelata!

350 gr. di zucchero

1 bustina di lievito per dolci

300 gr.di olio di RISO

200 ml. di latte

1 pizzicho di sale

Cuocere a 180° per 50 minuti




Montare le uova con lo zucchero sino a quando nn saranno ben gonfie,aggiungere il latte l'olio(continuando a montare)la farina a cucchiaiate il lievito,dovrà risultare un impasto liquido ,deve essere così non aggiungete farina mi raccomando!!! Se volete aggiungere gocce di cioccolato infarinale un pò prima di versarle sopra l'impasto una volta gia messo nello stampo,così per le mandorle o per lo zucchero in grani,vi verrà un ciambellone altissimo !!!

LASAGNE!!!


Mi piace molto la tradizione in cucina:in questo caso ho solo sposato la tradizione, con una diversa presentazione, il risultato è questo!!!

mercoledì 21 marzo 2007

PRIMAVERA!!!


Ccidenti e chi se ne ricordava,è il primo giorno di primavera!!!

PANE!!!

Sezione delle ciabatte,visto che bel buco?? :-)))
Scusate per le foto,ma come gia detto aspetto il regalo dello stregone ;-))) CLICCA SOPRA...




Eccole qui le mie ciabattone cotte, stesso impasto diversa forma,ho solo aggiunto dei giri di folding per dare un pò di "sostanza"alle pezzature durante la cottura e direi che il risultato e splendido no???




Io adoro fare il pane,in verità i lievitati in genere.
Quando ho letto una ricetta sul blog di Mari e Fabrizio(The chef...)su come fare la pizza,mi son detta..."bene faccio il pane"!!!:-))))
E nn vi dico cosa ne è venuto fuori...poi posto la foto,la ricetta la trovate sul loro blog!!
Grazie Fabri e Meri!!

martedì 20 marzo 2007

INDOVINELLO...


Cosa sarà mai?...:-)))
E' un elettrodomestico che girava una quindicina di anni fa,io nn l'ho ancora usato,trovato nuovissimo in un mercatino...:-)))

AGNOLOTTI!!!


Cotti...tanta fatica ma che soddisfazione!!!
Oggi ricetta...




Crudi,più tardi ricetta e foto da cotti...;-)))


P.S Per ingrandire cliccare sopra l'iimagine...;-)))


AGNOLOTTI CON RAGU'



Per la pasta

500 GR. di farina bianca 00

4 uova

sale

acqua quanto basta



Per il ripieno:

300 GR. di carne di pollo arrosto

200 GR. di arrosto di vitello

300 di prosciutto crudo

grana grattugiato

1 cucchiaino di burro

3 uova

sale e pepe



Preparate la pasta,mettete a riposare l'impasto sotto una ciotola calda.

Tritare insieme carni e prosciutto molto finemente, insieme alle due uova, 2 cucchiai di grana, sale e pepe, il burro sciolto. Ottenuto un impasto morbido e ben amalgamato, preparare gli agnolotti,che io condisco con ragù di carne,così preparato...



RAGU



500 gr. di carne trita

200 gr di salsiccia

150 gr di prosciutto cotto

400 gr Passata di pomodoro

1 cucchiaio di concentrato

Vino rosso corposo per sfumare

1 bicchiere di latte

Carote

sedano

cipolla

aglio

3 chicodi di garofano

salvia rosmarino

Olio EVO

Pepe in grani



Preparo un soffritto con,tutte le verdure, gli aromi e le spezie,aggiungo la salsiccia,il prosciutto(tutto tritato finemente)per ultima la carne,lascio rosolare un attimo, aggiungo il concentrato,faccio sfumare con vino rosso,aggiungo la passata di pomodoro e per ultimo il bicchiere di latte,porto a cottura moooolto dolcemente per diverse ore,lasciando però il ragù "morbido",nn asciutto!

LO STREGONE!!!


Lui, è la mia strada,la mia vita,il mio mondo:tutto quello che cè in torno e dentro...TI AMO VITA MIA!!!

LE STREGHE DI...

Strega N° 1


Strega N° 2


Sono streghe,nn cè dubbio,ma le amo da morire,sono la mia vita!!!

LOLLO...

Lui è un amore,tanto piccolo quanto...B...ravo in side...!!! ;-)))

P.S Lasciamo perdere il nome... ;-)))

lunedì 19 marzo 2007

I BAMBINI HANNO SETE...

LA FABBRICA DEL SORRISO...
Anche una goccia può servire...


Qui...http://www.fabbricadelsorriso.mediaset.it/

GRAZIE!

In mezzo al caos...


E'un mese che tra imbianchini e mobilieri,ho la casa che sembra un cantiere,ma il dolcetto nn deve mai mancare...;-)))
Sono dei bignè, ripieni di crema e frutto della passione,mousse al cioccolato bianco e rum...!

Festa del papà


Volete farvi male,ma tanto tanto???
Bene questa è la ricetta che fa per voi...
TORTA AL GIANDUIA E SASSOLINI DI PECAN
FROLLA
250 gr. di farina 00
130 gr di burro morbido a pezzetti
2 tuorli
120 gr di zucchero semolato
Un pizzico di sale
Intridere la farina con il burro(nn usare planetarie mi raccomando,a mano)
aggiungere lo zucchero e i due tuorli,il sale,tirare subito la pasta e stenderla in una teglia (questa era da 20)mettere a riposare in congelatore,un'ora!
FARCIA
100 gr. di Cioccolato fondente al 70%
100 gr di cioccolato gianduia
200 ml di panna
1 uovo
Scaldare la panna senza farla bollire,aggiungere il cioccolato spezzettato, far raffreddare,battere il composto aggiungendo l'uovo,lscaire un attimo da parte...
Cuocere la frolla in bianco, per una 15 di minuti,togliere dal forno, aggiungere la farcia,portare a cottura 180°(ventilato 160°)per una ventina di minuti,nn di più!!!
SASSOLINI DI PECAN SALATI
Noci pecan
zucchero
sale
cacaco
Mettere in un pentolino lo zucchero,appena lo zucchero è sciolto, unire velocemente le noci spezzettate, aggiungere il sale e il cacaco(una spolverata)sono pronte quando assumeranno l'aspetto di tanti sassolini...
Al bordo della torta e in mezzo, ho aggiunto del cramello,per far aderire bene le noci!

DANIELE E' LIBERO


Queste sono giornate un pò cariche per me,nn ho tempo di aggiornare il blog come vorrei,ma quando arriva una bella notizia,nn posso certo esimermi dal festeggiare no?
EVVAIIIIIIIIIII!!!

sabato 17 marzo 2007

TANTE ANGURIEEEE! ;-)))


TANTE ANGURIEEEE PASTARELLA MIA...;-)))

venerdì 16 marzo 2007

AIUTIAMO EDOARDO

Se passi di qui,fermati a leggere per un attimo ...http://www.aiutiamoedoardo.it/chieedoardo.htm
E fai girare questo collegamento!

Grazie di cuore!

UN CONSIGLIO IMPORTANTE

Ricevo per mail e volentieri pubblico, consiglio davvero importante!


Vi rigiro una mail di estrema utilità, arrivatami da un Vigile del Fuoco. Consiglio a tutti di aderire, e di far girare la mail (avendo l'accortezza di occultare i destinatari e tutto quanto possa farla divenire fonte di spam)
I soccorritori hanno notato che molto sovente in caso di incidente stradale i feriti hanno un cellulare ma tuttavia, al momento di intervenire non si sa mai chi contattare in quella lista interminabile di numeri. I soccorritori hanno dunque lanciato l'idea che ognuno di noi, nella sua rubrica, indichi la persona da contattare in caso d'urgenza sotto lo stesso pseudonimo. Lo pseudonimo internazionale è « ICE » (= In Case of Emergency). E' sotto questo nome che bisogna inserire il numero della persona da contattare, che possa essere utilizzato dai soccorritori, dalla polizia, dai pompieri o dai primi soccorsi. In caso si debba contattare più di una persona si può utilizzare ICE1, ICE2, ICE3, etc. Facile da fare, non costa nulla e può dare molto. Se credete nell'utilità di questa convenzione fate passare il messaggo in modo che ciò entri nelle rubriche di tutti.
Buona giornata e... prudenza sulle strade



Marco Bonacina Consigliere Regionale Croce Rossa Italiana

GRACE



Ma quanto sarà brava la mia amica Grace?

http://lnx.codicebinario.net/decoupage/home.php

LIBERATE DANIELE


Di poco fa è la notizia che hanno ucciso il suo autista!


LA PICCOLA PUZZONA DI CASA

Pura razza,mamma certa, papà...:-)))

LA MIA PICCOLINA


Forcelle ohlins,frizione antisaltellamento...evvvvvaiiiiiii!!!
Un piccolo mostriciattolo da 200 kg...;-)))

giovedì 15 marzo 2007

La voce a te dovuta

Il modo tuo di amare
è lasciare che io ti ami.
Il sì con cui ti abbandoni
è lasciare che io ti ami.
Il sì con cui ti abbandoni
sono offrirmi le labbra
perché le baci io.
Mai parole o abbracci
mi diranno che esistevi
e mi hai amato: mai.
Me lo dicono fogli bianchi,
mappe, presagi, telefoni,
tu, no.
E sto abbracciato a te
senza chiederti nulla, per timore
che non sia vero
che tu vivi e mi ami.
e sto abbracciato a te
senza guardare e senza toccarti.
Non debba mai scoprire
con domande, con carezze,
quella solitudine immensad'amarti solo io.
PEDRO SALINAS
Un grande poeta ,conosciuto da pochi!

LE ZUCCHINE...LE ADORO!



Una tira l'altra...

CI SONO COSE...
























Ci sono cose

Ci sono cose
Che accadono una notte qualunque
Tra due lune di strada della tua strada

Ci sono cose, cuore mio, che perdi
e che neanche se muori ritroverai mai:
un piccolo denso grumo nella memoria
o l’aria senz’aria di una canzone leggera.

Ci sono cose che perdi
e che neanche se paghi potrai scordare:
il sapore salato del secondo bacio,
il dolore dolce del secondo addio.

Ci sono cose perdute a un angolo tra due vie
che non ritroverai mai, mai nonostante me
neanche se stringi forte tra loro le tempie
o se trattieni il respiro per sentire il tuo pulsare.

Ci sono cose
Che sfuggono a rivoli lungo la china
Ti volti, ed è già mattina

Il presentimento della donna a tendere come un arco la tua vita,
le figurine di carta a colori incollate imprecise sul marmo di cucina,
la vigilia del primo esame, e decine di sigarette sfacciate
in attesa dell’ultimo Natale in cui babbo passa.

Quel bacio colto alla sprovvista e giù dammi cinque
come quello desiderato una vita in silenzio e mai chiesto e mai lo chiederai,
i primi cinque minuti dopo che lei se ne va,
o i cinque infiniti istanti prima che lei telefoni.

La marmellata sulle fette di pane fresco di mamma,
la cucina di nonna o la fotografia di nonno, sul molo di ponente
e il mare quando è estate
e il mare quando è inverno

e la neve del ‘66
e le poesie di Montale recitate a scuola
e le canzoni - quante canzoni - quanta musica nella tua vita
a suggellare momenti e dolori.

Ci sono tante tante cose, sai

Ci sono cose che a volte perdi e che trattieni in un angolo del cuore,
lei che non arriva
lei che non è più quella che aspettavi
lei che l’aspettava sempre un altro in fila, prima.

Lei che non c’è e c’è solo lei.

Ci sono cose che a volte perdi
ed è difficile raccoglierle col braccio stanco
pallido e bianco, col cuore accartocciato,
come un foglio sgualcito e distratto
che sfugge di soppiatto
lungo gli umidi scoli
di una vita pomeridiana.


Manuela

VELLUTATA CON ORZO...E


a me come penso a tutti voi,nn piace buttare o sprecare il cibo,perciò quando avanza qualcosa, cerco sempre di riproporlo in altra versione. Che sia pasta riso,carne pesce,verdura ecc.ecc... Ora vi posto un esempio di riciclo che a noi piace molto e che cmq sia, una volta pronto,tale nn sembra,una magia insomma.
Ieri ho prepararto del pollo arrosto e siccome ne faccio sempre una certa quantità, che nn sempre viene consumata ,il giorno giorno dopo uso fare questa ricetta.
Premetto è una molto versatile,potete usare tutti gli avanzi che avete in frigo tipo, pollo arrosto,lesso,carne, pesce e verdure . Ma veniamo alla ricetta.

VELLUTATA DI PATATE CON POLPETTINE DI...(come detto sopra )
Per la vellutata vi servirà PATATE 1 CAROTA 1 GAMBA DI SEDANO 1 PORRO (o cipolla) 1 SPICCHIO DI AGLIO(facoltativo) SALVIA PANCETTA(o prosciutto speck quello che volete insomma) DEL BRODO DI POLLO(anche dado eh) EVO ORZO PERLATO(nn molto ma può andar bene anche pasta riso oppure nulla ok?))
Per le polpettine vi servià CARNE AVANZATA(in questo caso pollo) 1 UOVO GRANA( a seconda del ripeno 2 o più cucchiai) PREZZEMOLO PATATE COTTE(in questo caso ne ho messa una arrosto avanazata) 3 POMODORI SECCHI SALE PEPE 1 CUCCHIAIO DI PANE GRATTATO

Vellutata Tagliate tutte le verdure comprese la pancetta(o altro)nn importa quanto grosse siano,mettete in una pentola l'olio EVo lo spicchio di aglio la salvia. Fate rosolare tutto bene bene,quando incomincerà ad attaccare,aggiungete un mestolo di brodo sino a quando nn sarà quasi assorbito aggiungetene un altro e così via sino a quando le patate incominceranno a disfarsi a questo punto aggiungete tutto il brodo e fate cuocere per circa un oretta. Trascorso il tempo, frullate tutta la vellutata e passatela al colino(vellutata)mettete in caldo. Polpettine Passate al mixer tutti gli ingredienti,tranne il pane e l'uovo. Mettete in una terrina e impastate con l'uovo e il pane facendo attenzione a nn esagerare per nn ritrovarvi con un composto "gnucco"perciò il mio consiglio è mettere il pane poco per volta! Mettete il composto a riposare in frigo per un ora,dopo di che ,formate delle micro polpettine. A questo punto due sono le cose da fare,se volete mangiare solo vellutata e polpettine,aggiungete quest'ultime e portate a cottura,facendo attenzione a lasciarle morbide(basteranno 10 minuti) Altimenti se volete aggiungere alla vellutata del riso pasta o orzo quando manacno una decina di minuti per ultimare la cottura,aggiungete le polpettine. Servire con un filo di olio e prezzemolo tritato.

OK

Piano piano,incomincio a capire...
Lory

Mi sono trovata!

E questo è gia un passo...:-)))
Piano piano incomincerò a mettere foto,per ora passerò il tempo a cazzeggiare...
Lory

SI APRONO LE DANZE

Prova speriamo bene!
Voglio proprio vedere se poi riesco a ritrovare il mio blog!!!